DIVORZIO BREVE: LETTERA COMITATO FAMIGLIA A SENATORI

ANSA, giovedì 12 marzo 2015, 11:29:32
Divorzio breve: lettera comitato famiglia a senatori
Divorzio breve:  lettera comitato famiglia a senatori Ddl pregiudica futuro Nazione e non tutela deboli
(ANSA) – ROMA, 12 MAR – Il ddl sul divorzio breve “pregiudica ancor di più il futuro della nostra Nazione, il cui trend demografico é sempre più in calo, con un preoccupante parallelismo riscontrabile fra la contrazione delle nozze, religiose o civili, e la riduzione del numero dei figli. Norme come quelle all’ esame oggi si prestano poi a manipolazioni nei confronti di coniugi deboli, dalle persone anziane ai e alle migranti”. E’ quanto scrivono in una lettera inviata ai Senatori Massimo Introvigne e  Giancarlo Cerrelli, rispettivamente presidente e segretario dei Comitati Sì alla famiglia per richiamare l’ attenzione sulle nuove disposizioni sul “divorzio immediato”, oggi all’ esame dell’ Aula di Palazzo Madama.  “Il divorzio, – si legge nella lettera – oltre che facile, viene reso breve, anzi immediato. Se il testo pervenuto da Montecitorio contrae i tempi dai tre anni attuali a un anno, ulteriormente riducibili a sei mesi con separazione consensuale, il testo oggi all’ esame dell’ Aula, dopo le modifiche apportate dalla Commissione Giustizia, aggiunge una novità:  se i coniugi sono d’ accordo e i figli sono maggiorenni, si può saltare il
 passaggio della separazione e giungere direttamente al divorzio”. Secondo i dirigenti del comitato “Qualora queste disposizioni diventassero definitive, il loro necessario coordinamento con quelle approvate in autunno permetterebbe a due persone che si sposano al mattino e che litigano a metà giornata di recarsi dall’ avvocato nel pomeriggio, e di risolvere il tutto all’ istante, nel suo studio:  divorzio privatizzato, a richiesta e senza ritardo”.  (ANSA).