UNA VITTORIA: RESPINTO L’AFFIDAMENTO DI MINORI AI SINGLE E/O COPPIE CONVIVENTI DELLO STESSO SESSO

Respinto l’affidamento dei minori ai single. Introvigne (Sì alla famiglia): «Una vittoria, si chiude una porta per le adozioni gay»

 

Roma, 11-3-2015 (l.c.). «Grande soddisfazione» per la bocciatura in Senato dell’ipotesi di affidare i minori anche ai single esprime i sociologo torinese Massimo Introvigne, presidente dei Comitati Sì alla famiglia, che riuniscono numerose associazioni cattoliche ed evangeliche. Ieri, con una lettera inviata ieri ai Senatori a firma di Introvigne e del segretario nazionale di Sì alla famiglia Giancarlo Cerrelli, i comitati avevano richiamato l’attenzione sulla necessità che, attraverso le nuove disposizioni su affidamento e adozione all’ordine del giorno di quella assemblea, non si introducesse la possibilità per single e/o a coppie conviventi dello stesso sesso di ricevere bambini dapprima in affidamento, poi in adozione. La bocciatura da parte dell’aula dell’emendamento a firma della senatrice PD Puglisi, che andava proprio in quella direzione, «è – spiega Introvigne – un segnale incoraggiante della collaborazione che di fatto, nella piena libertà e autonomia di ciascuna realtà, può stabilirsi fra l’associazionismo pro family e le istituzioni. Il testo del provvedimento non appare soddisfacente per altri profili, ma è stato scongiurato il rischio più grave».